L’Italia senza la Sicilia non lascia immagine nello spirito: soltanto qui è la chiave di tutto. (Goethe)

martedì 29 aprile 2008

La nostra grande avventura..... per la Vittoria...

Roma è stata liberata....il 28 aprile 2008 resterà per tutti una data storica, dopo giorni di fatiche, notti in bianco, milioni di telefonate, urla, sorrisi e numeri, abbiamo conquistato questa vittoria. Adesso posso finalmente fare un'analisi di questa splendida avventura. Ho passato queste settimane in totale full-immersion nella campagna elettorale, avevo deciso di viverla in tutto e per tutto e cosi è stato... ho fatto parte del fantastico comitato di prati fiscali, ho condiviso con tanti fratelli e sorelle intere giornate, molte sono state pesanti, ma alla fine il risultato ripaga tutti gli sforzi. Ed allora come non ringraziare tutti questi splendi cavalieri che hanno condotto tutti noi alla vittoria, quindi GRAZIE a Noto e Manu per il bene che ci vogliono e per tutti gli insegnamenti che quotidianamente ci danno, grazie a Mele e Spugna per l'esempio.... a Simone, Emiliano e Lele per l'abnegazione e l'impegno illimitato, a Mollica per lo stile e l'eleganza....di vita, a Turi per essere un grande amico e camerata e per le lacrime di gioia che solo lui riesce a provocarmi, a Nettuno per essere una macchina da guerra a Bussola per l'abbraccio di ieri a via Salandra a Laura, Roberta, Francescina, Delfino, Vincenzo a Fede( di colle) a Venticello e poi a Nicolò, Irina, Pamela, Fede, Matteo, Trak, Giovanni, Cesta,Giò ... grazie anche a Fabio per essere un grande capo, per aver creato questa splendida comunità e per le splendide parole che, in alcuni momenti topici, ci regala.
L'esercito è stato perfetto, siamo stati una vera e prorpria macchina da guerra ed io difficilmente dimenticherò questi giorni, ogni urlo(vero manu) ogni sorriso(grazie anche di questi manu) ogni momento difficile (la notte per la mancata elezione di mollica con tutta la comunità stretta intorno a lui) ogni momento di gioia ( ieri a risultato ottenuto, i salti di gioia, gli abbracci, le risate la consapevolezza di aver segnato un momento storico) ecco tutto questo è stata la mia campagna elettorale. Adesso è il momento di esprimere tutta la gioia che era rimasta bloccata il 14 aprile è il momento di far capire a tutti ciò che è successo ieri ed il momento di cambiare realmente tutto il marciume che fino ad ora ci ha rappresentato.. lo stormo di Gabbiani si è compattato e continua a volare fiero e sicuro verso un nuova meta, perchè mai come in questo momento....
IL DOMANI APPARTIENE A NOI

Il alto i cuori
Cristian

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie a te, per la tua abnegazione e la passione che ci hai messo, per aver ancora dimostrato che passano le generazioni ma le persone belle, che ci credono, che vivono tutto come se fosse la cosa più importante del mondo, che soffrono più per un fratello sconfitto che per se stessi, che non riescono a gustare una vittoria perchè un altro è triste, ancora ci sono. E questo era il mio sogno, affacciarmi in quel di Somma, quando ormai grande custodivo i ricordi e le fatiche di quegli anni nel cuore, e ritrovare l'antico e mai smarrito spirito che avevo anch'io, vedere gli occhi dei miei giovani pieni di quel fuoco e di qull'amore che avevano i nostri. E' vero non dimenticherai mai questi lunghi e faticosi giorni e non dimenticherai mai le persone con cui li hai divisi e non perchè Alemanno ha vinto e Mollica è passato, ma perchè la fatica, la soffernza come la gioia uniscono come non mai. Spero di averti trasmesso cose importanti e belle, spero di averti trasmesso la bellezza del dono fino allo strenuo, la forza di questa comunità che nei momenti topici in ogni luogo ed in ogni territorio non si risparmia dal più piccolo al più grande, dal centro al periferico. Spero abbia sentito l'amore che ci lega e che ci fa urlare, litigare come bestie ed abbracciarci poco dopo. Se ci sono riuscita so che tra 10 anni farai lo stesso con lo stesso amore, la stessa passione e la stessa voglia di arrivare in fondo. Grazie a te. Di cuore. Manu

poetessarmata ha detto...

E' RABBIA E' AMORE E' ROMA TRICOLORE!

Nicolò Risitano ha detto...

Bisogna continuare cosi, con la passione e la forza che solo una mente forte puà avere, noi non siamo, come pensano molti della sinistra, i giovani assogettati al potere dei mainstream media, noi siamo giovani che pensano, giovani che amano con la forza che solo l'amore può dare, giovani che combattono per un domani molto diverso da quello che abbiamo, e soprattutto da quello che molti ci prospettano, siamo persone che credono nel domani, siamo persone che credono nel gruppo, credono nella forza dello stare insieme; la campagna elettorale è solo uno dei tanti momenti in cui facciamo vedere la nostra forza, continuiamo a farla vedere, continuiamo a far conoscere al mondo che siamo il vero motore del domani.
Questa campagna elettorale, ha avuto anche per me, dei momenti che non dimenticherò mai, attimi in cui allo strenuo delle forze comunque ho continuato, momenti in cui anche volendo dare di più non ho potuto, momenti in cui ho anche cercato di fare più cose contemporaneamente e normalmente non sempre mi riuscivano tutte :D, spero in un futuro di poter raccontare questi e molti altri momenti simili, spero di poter raccontare quella sera in cui tutti insieme ci siamo ritrovati sulla scalinata del campidoglio, i miei tre giorni passati a prati fiscali cercando per quello che mi era possibile di dare una mano, la campagna elettorale con iri, i volantinaggi e le affissioni, le mie prime convocazioni a Somma (e si! non ne avevo mai fatte prima), e molti altri momenti.
Posso solo dire, continuiamo cosi, a breve avremo un altra importante per noi, campagna elettorale, mettiamo in pratica l'insegnamento di questo periodo per tornare a vincere.
Noi siamo il futuro, ricordiamocelo sempre.
Nicolò

articolo21 ha detto...

Un voto che certamente segna un cambiamento storico per la città. Io non sono della PdL. Ma ho vissuto da piccolo in famiglia il clima degli anni settanta a Roma. E so benissimo, quindi, cosa voglia dire questa vittoria. Soprattutto perchè è stato proprio Alemanno a vincere... La sinistra romana era divetata un gruppo di potere.

Hobbit ha detto...

X manu: certo che mi hai lasciato qualcosa, anzi mi hai lasciato tantissimo io ho appreso in pieno lo spirito che intendi tu e spero solo di riuscirlo a trasmettere a tutta somma.grazie ancora di tutto e a presto kiss

x poetessarmata: speriamo di festeggiare sempre su quelle note e con questo slogan. sei sempre la numero uno :) e poi finisci sempre sui giornali aahahhah

X nicolò: sei stato davvero bravo in questa avventura era il tuo primo banco di prova e lo hai superato a pieni voti, continuiamo cosi e ci prenderemo grandi soddisfazioni.

X articolo21: per chi ha vissuto in quegli anni questa vittoria e quadrupla, onore a chi c'era e a chi c'è sempre stato.

faber ha detto...

La vittoria di Alemanno a Roma è una buona occasione per creare un dibattito interno nel quale far sentire la propria voce, il dissenso, affermare i dubbi, ribellarsi all’idea che uno decida per tutti. Per creare qualche segnale di vita, non è mai troppo tardi…

BLOG http://faber2008.blogspot.com/

Mollica ha detto...

Un abbraccio piccolo Hobbit,
per festeggiarci, per ringraziarci, per sentirci uniti... consapevoli che non di un arrivo si tratta...ma di una partenza. La nave ha lasciato il bosco e solca il mare aperto con il vento che la spinge e mille vele che l'accompagnano. Dobbiamo non avere nostalgia della terra e tracciare rotte che ora, davvero, nessuno ha mai percorso. Cerchiamo di esserne all'altezza...in alto i cuori mollica
ps cerca di imparare un pò di romano...ti prego.

Hobbit ha detto...

X Faber: speriamo di essere all'altezza di governare questa rivoluzione...

X Mollica: grazie del commento speriamo di essere ottimi navigatori e condurre le nostre vele verso mete fino ad ora mai immaginate, voi siete i capitani e noi saremo ottimi marinai insieme speriamo di realizzare tutto ciò che abbiamo sempre sognato
... i cuori sono in alto

p.s. ci proverò ha imparare qualche parolina romana, ma amo cosi tanto la mia terra che nn rinuncerei mai a questo accento:)